LINDOWER 22 BERLINO

Il logo della Max Hasse Machinen Fabrik, l'industria che si trovava in Lindowerstraße 22

Wedding (“der Wedding”) è un quartiere operario a nordovest di Mitte, Berlino. Agli inizi del secolo il sobborgo era uno dei fulcri dell'economia produttiva della capitale. Durante il periodo del muro, Wedding si trovava nella zona ovest controllata dai francesi e denominata "Wedding-Pankow Area". Lindower 22 occupa il perimetro e i locali della vecchia Max Hasse Maschinen Fabrik, in Lindowerstrasse al numero 22.

Mappa dei dintorni di Wedding. La location è immersa in una fitta rete di gallerie d'arte, musei e spazi di performance.

Wedding dista solo tre chilometri dalla Museuminsel e 5 minuti dall'Haupt Bahnhof. Per questa sua posizione epicentrica, per gli ampi spazi postindustriali disponibili e il basso costo degli affitti, a partire dagli anni 2000 il quartiere ha visto proliferare la vita creativa, diventando un punto focale della Berlino contemporanea. La mappa di Wedding è punteggiata di gallerie, piccoli musei, atelier d'artista e attività performative.

Il perimetro del compound di Lindower22.
Keymap del progetto di Lindower22

Il compound è costituito da 4 blocchi: due di essi (A e B) di rilevante interesse per l'archeologia industriale, sono stati recuperati. Un terzo blocco, sul fronte di Lindowerstrasse, è stato solo parzialmente mantenuto. Il quarto blocco invece, costituito da edifici più recenti di scarso valore architettonico, è stato abbattuto e verrà ricostruito in funzione del sistema di proprozioni e destinazioni d'uso concepito nel programma culturale e produttivo di Lindower 22.

Micamoca Project Berlin è stato un progetto culturale temporaneo ospitato nel 2011 negli spazi di Lindower 22
Una performance del programma Micamoca Project Berlin 2011
Una performance del programma Micamoca Project Berlin 2011

La vocazione performativa di Lindower 22 e la sua trasformazione in un civic cultural hub ha inizio nel 2011 con il Micamoca Project Berlin, affidato a un collettivo di curatori che hanno rigenerato gli spazi dismessi allestendoli come location per arti performative contemporanee di differenti generi, aprendo il compound alla città.

Diagrammi funzionali del progetto architettonico di Lindower 22

Il progetto di refurbishing e retrofitting architettonico ha utilizzato il metodo delle strategie di rigenerazione rapida, un sistema sviluppato da asastudio per il refitting delle strutture in disuso. Il programma è stato applicato su Lindower 22 con interventi a differenti profondità, al servizio di due parole chiave: Basic e Useful. Basic, perché prevede l’utilizzo di componenti di standard industriale. E Useful, per il recupero e il riuso di tutti i sistemi ancora funzionanti.

Basic: vengono utilizzati elementi di standard industriale.
Useful: vengono mantenuti e recuperati gli impianti e gli elementi funzionanti

Il risultato sono 10.000 mq di edifici pronti a diventare gallerie d’arte contemporanea, laboratori artigianali 3.0, atelier sperimentali, residenze d’artista e spazi capaci di accogliere qualsiasi tipo di insediamento creativo.
Lindower 22 sarà un urban think tank, uno spazio di libero pensiero e di libero scambio dei saperi, in cui creare, sperimentare ed evolvere insieme alla la città.

Due dei 7 keyconcept del progetto Lindower 22
Una vista dell'elemento "parassita" sull'edificio a L
Vista della "Cattedrale"