Asastudio viene fondata a Vicenza nel 1987 da Flavio Albanese insieme con il fratello Franco, come naturale evoluzione e consolidamento dei multiformi interessi del fondatore.

Nel corso dei primi trent’anni di attività il nostro studio di architettura ha visto crescere e moltiplicare i propri incarichi, e i suoi lavori più importanti sono stati pubblicati dalle maggiori riviste specializzate.
Tra gli interventi più significativi ricordiamo gli headquarter di Neores (2000), selezionato nel 2003 nella shortlist per il Mies Van der Rohe Award, la sede della nuova Fiera di Vicenza nel 2008, il Verdura Golf & Spa Resort a Sciacca per la Rocco Forte Hotels nel 2009, la nuova Rinascente a Palermo (2010), il compound multitasking e culturale di Lindower22 a Berlino e l’HTM Hybrid Tower a Venezia, entrambe inaugurate nel 2016.
Nel 2018 diventa lo studio di riferimento per il design dei nuovi store Thom Browne in tutto il mondo, mentre nel 2019 inaugura i lavori del nuovo Masterplan Villas per il Rocco Forte Verdura di Sciacca.
Nel 2005 e nel 2007 Asastudio è presente alla Biennale Internazionale di Architettura di Venezia.
Nel 2007 viene invitato a partecipare al concept per la riqualificazione del centro storico di Pechino.
Asastudio è presieduto da Flavio Albanese.
Franco Albanese è il direttore tecnico e amministratore delegato.
Responsabile dei progetti è Piero Corradin.
Con una biblioteca di oltre 15.00 volumi e una cultura progettuale che interseca e moltiplica discipline differenti, Asastudio si occupa di architettura, interior design e ricerca visuale.
Multitasking, multidisciplinare, multiscala.
This is Asastudio.

persone
30 collaboratori. 3 divisioni.
1 laboratorio di grandi dimensioni.
Oltre 15.000 volumi.
Ecco le persone Asastudio in breve:
chi siamo e cosa facciamo.
(Purtroppo per i libri, sono troppi per presentarli tutti).

  • asastudio

    • Flavio Albanese
      founder & partner

      Flavio Albanese
      founder & partner

      Flavio Albanese (1951), è fondatore e presidente di Asastudio. Autodidatta e con una formazione fuori dai consueti percorsi accademici, ha iniziato a interessarsi alle forme e alla progettazione da giovanissimo, maturando una lunga e poliforme esperienza in tutti i settori dell’architettura e del design. Ha tenuto corsi all’École Polytechinique Fédérale di Losanna e all’Art Institute di Chicago (1980), all’University of Yale (1983), all’University of Architecture di Delft (2005), all’University of Florida (2006), alla Fundacion Proa de Buenos Aires (2008) e più volte presso le più importanti università italiane. Ha tenuto inoltre due workshop all’international summer school dell’Istituto Universitario d’ Architettura di Venezia nel 2009 e nel 2010. È stato membro di giunta di Confindustria Vicenza dal 1998 al 2001, del Comitato scientifico di Domus Academy (2004-2005) e del Comitato d’Onore di MIart (2009 e 2010), direttore dell’Officina del Porto di Palermo (2006-2008), vicepresidente del Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio di Vicenza (2011-2015) e presidente della Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza (2010-2016). Dal 2007 al 2010 è stato chiamato a dirigere Domus, la prestigiosa rivista internazionale di architettura, design e arte contemporanea. Nel 1987, insieme al fratello Franco, ha fondato a Vicenza Asastudio, i cui progetti sono stati pubblicati dalle più importanti riviste internazionali di architettura e design. Il progetto Neores è stato segnalato nell’edizione 2003 dell’European Union Prize for Contemporary Architecture della Mies van der Rohe Foundation, mentre Asastudio ha partecipato alla Biennale di Architettura di Venezia nelle edizioni 2004 e 2006. Flavio è un lettore e biblioflio (la sua biblioteca, a disposizione dello studio, conta di oltre 15.000 volumi) e un conoscitore e collezionista d’arte contemporanea.

    • Franco Albanese
      partner & executive director

      Franco Albanese
      partner & executive director

      Franco Albanese (Vicenza, 1958) lavora nel mondo dell’architettura e del design dal 1976. Laureato nel 1986 all’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, l’anno seguente ha fondato a Vicenza Asastudio, insieme al fratello Flavio. Da allora Franco è amministratore delegato e direttore tecnico dello studio, e in questo ruolo ha partecipato alla genesi, allo sviluppo e all’esecuzione dei progetti più importanti. Come progettista e direttore dei lavori ha seguito la sede di Medicina Veterinaria dell’Università di Padova (1997); “Neores”, l’insediamento produttivo e direzionale di Sinv Spa a Schio, Vicenza, (selezionato nel 2003 per l’European Union Prize for Contemporary Architecture della Mies van der Rohe Foundation); il progetto per il Municipio del Comune di Grumolo delle Abbadesse, Vicenza (1999); “Morimondo 17”, la riconversione industriale della sede Sinv spa a Milano (2000); l’headquarter di Margraf a Chiampo, in provincia di Vicenza (2006); la riqualificazione della “Cava di Mursia” a Pantelleria (2010). Ha curato inoltre la progettazione del passante di Mestre (2004), del “Rocco Forte Verdura Resort” a Sciacca, in Sicilia (2005), dell’ampliamento dell’aeroporto di Pantelleria (2006) e della nuova Rinascente di Palermo (2007). Negli ultimi anni ha focalizzato l’attenzione sugli interventi di riconversione degli spazi industriali urbani, diventato un tema chiave nella filosofia di Asastudio.

  • project management

    • Piero Corradin
      head of projects

      Piero Corradin
      head of projects

      Piero Corradin (1975) si è laureato nel 2002 all’Istituto Universitario di Architettura di Venezia e nello stesso anno ha iniziato a lavorare come architetto in asastudio. Tra i progetti più importanti seguiti da Piero si segnalano il progetto di riqualificazione urbana di un quartiere di Pechino su masterplan di OMA (2007), la nuova sede della Banca Popolare di Marostica (2006), la nuova sede direzionale delle AFV Acciaierie Beltrame a Vicenza (2007), il concorso per la Nuova Fiera di Vicenza (2008), il concorso internazionale “Recupero della cava di Mursia” nell’isola di Pantelleria (2010). Nel 2012 ha partecipato al progetto della Hybrid Tower a Mestre (Venezia) e alla progettazione del layout architettonico della filovia di Verona. Nel 2008 è stato tutor per PreVisioni, il workshop internazionale sul futuro masterplan di Vicenza; nel 2009 e 2010 in due edizioni del summer workshop dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Dal 2014 Piero è Head of project di Asastudio.

    • Alessandro Melotto
      office manager

      Alessandro Melotto
      office manager

      Alessandro è arrivato in Asastudio a gennaio 2016, e lavora a stretto contatto con la direzione, l’amministrazione e il personale in qualità di project manager e responsabile delle risorse umane. Si è occupato di numerosi progetti-chiave come Agrologic a Monselice, il Nuovo Depuratore di Vicenza e Lido Resort & Spa di Venezia. Prima del suo approdo in studio, ha lavorato presso Studio Altieri Spa dal 1997 al 2016. Inizialmente come project manager, conducendo decine di progetti e di direzioni lavori di ospedali, scuole e centri commerciali in tutta Italia, poi come project director del settore di servizi di ingegneria in Italia e infine, dal 2014, come responsabile progettuale di Studio Altieri a Muscat (Oman). Ha studiato Ingegneria Civile presso l’Università degli Studi di Padova, vive a Cologna Veneta con la moglie e 3 figli e suona il sax tenore in una big jazz band.

  • administrative management

    • Roberta Menin
      executive assistant

      Roberta Menin
      executive assistant

      Roberta è assistente personale del Fondatore di ASASTUDIO, Flavio Albanese, e ha scandagliato e riordinato l’enorme Library. Empatia, organizzazione e discrezione sono caratteristiche che le appartengono e risultano fondamentali per il suo ruolo.
Prima di entrare in Asastudio, Roberta ha lavorato come commerciale interno e responsabile per l’ufficio acquisti di AFV Acciaierie Beltrame Spa di Vicenza, nel customer service presso KWC Italia Srl a Vicenza e presso la Franke Spa nel customer service di Franke Spa di Peschiera del Garda.
Vive a Vicenza con la sua famiglia: una figlia, due gatti ed un cane. Ama gli animali e i libri, preferisce Instagram a Twitter e in questo momento probabilmente sta ascoltando Cesare Cremonini.

    • Angela Barbato
      administrative officer

      Angela Barbato
      administrative officer

      Angela è parte dell’ufficio amministrativo di Asastudio. Ha un diploma di ragioneria e nel suo background ha accumulato esperienze sempre in ambito amministrativo, prima in uno studio commercialista e successivamente presso due aziende vicentine. È approdata in Asastudio nel 2003 come personal assistant di Flavio Albanese, e successivamente in amministrazione. Supporta con dedizione e professionalità Asastudio in tutti gli aspetti organizzativi, e negli anni ha visto crescere molti progetti e molti architetti, osservando da vicino l’evoluzione e lo sviluppo dello studio. Vive a Vicenza con la sua famiglia. Ama la pittura, il tennis e le passeggiate in montagna.

    • Sonia Menin
      administrative manager

      Sonia Menin
      administrative manager

      Sonia è arrivata in Asastudio nel 2008, e ricopre il ruolo di Responsabile Amministrativa. È diplomata in ragioneria e perito per il commercio estero e per un lungo periodo ha collaborato con KWC ITALIA, filiale di Vicenza, occupandosi della gestione amministrativa e delle risorse. Dal suo ingresso in Asa ha migliorato le sue competenze nel campo della finanza e del controllo di gestione partecipando a diversi corsi di specializzazione e con un costante aggiornamento self-made. Partecipa attivamente alle dinamiche gestionali e decisionali dello studio. Vive a Vicenza e impiega il tempo libero delle sue giornate collaborando all'azienda di famiglia con il marito, seguendo i suoi due figli e ballando il liscio. Il suo ruolo e le sue esperienze di vita l'hanno resa forte, intransigente, ottimista e testarda.

  • team

    • Lisa Bisarello
      interior designer

      Lisa Bisarello
      interior designer

      Arrivata in Asastudio nel 2001, Lisa è stata ingaggiata come personal assistant di Flavio Albanese per poi diventare interior designer e seguire progetti che variano dal design di mobili a quella dei pattern per i tessuti, sino alla progettazione di interni. Si è diplomata nel 1994 all'Istituto Tecnico per Geometri Canova di Vicenza, e prima di arrivare in Asastudio ha lavorato dal 1994 al 1996 come disegnatrice di interni presso uno Studio tecnico Immobiliare, e dal 1998 al 2000 nel prestigioso showroom Fontana Arredamenti come commessa e progettista d'interni. Lisa ha una personalità sensibile, scrupolosa, caparbia e semplice. Preferisce l’acqua naturale e il suo proverbio preferito è “Volere è potere”.

    • Nicola Caputo
      architect

      Nicola Caputo
      architect

      Nicola è architetto e collabora con Asastudio dal 2005. Si occupa prevalentemente della fase definitiva ed esecutiva dei progetti, coordinando in fase di cantiere i professionisti che intervengono nella realizzazione del progetto e affiancando i clienti nelle loro scelte, in modo da garantire la coerenza della visione progettuale dello studio con le aspirazioni dei committenti. Nicola ha seguito per lo studio progetti come il Rocco Forte Verdura Resort  di Sciacca, la Hybrid Tower di Mestre,  la Villa Coeur Jolie a Cap d’Antibes e numerosi altri progetti. Prima di collaborare Asastudio, ha lavorato presso lo Studio Altieri di Thiene, nel campo del contract per interni nei luoghi di lavoro presso la Adotta  e di nuovo come progettista presso lo Studio Gabbiani & associati, affrontando progetti di diversa scala tra cui ospedali, mall commerciali, infrastrutture e restauri. Vive a Vicenza con sua moglie e suo figlio; ama nuotare e, quando non è immerso nella progettazione in studio, si immerge in piscina, dove pratica nuoto premaster. Tra le sue letture preferite, “L’arte della guerra” di Sun ZU. Non potrebbe mai fare a meno di un paio di scarpe ben confezionate.

    • Francesca Casara
      architect

      Francesca Casara
      architect

      Francesca si è laureata allo IuaV di Venezia ed è architetto dal 2007. È approdata in Asastudio nel 2012 e ha seguito con grande versatilità lo sviluppo di molti progetti, occupandosi sia di interventi di scala diversa (dal masterplan all’interior design), sia di fasi di lavoro differenti, dal concept alla fase esecutiva in cantiere. Tra i progetti seguiti, si segnalano la Nuova Fiera di Vicenza, il Golf Club Colli Berici e la Hybrid Tower di Mestre. Prima di arrivare in Asastudio ha collaborato dal 2007 al 2011 per lo studio d’architettura padovano G&G, sviluppando in autonomia numerosi altri incarichi. Ama i viaggi, la natura e gli animali. È sciatrice pluripremiata e istruttrice d’equitazione, uno sport praticato a livello agonistico nella specialità del salto a ostacoli. Francesca preferisce le bollicine, ma solo nel vino, e il suo pattern favorito è l’animalier.

    • Benedetto Chirco
      creative director

      Benedetto Chirco
      creative director

    • Giuseppe Dal Molin
      architect

      Giuseppe Dal Molin
      architect

      Giuseppe, che preferisce essere chiamato Pino, si è laureato allo IUAV di Venezia nel 1993. L’anno successivo ha vinto insieme ad Antonio Paolin e Giuseppe Pianezzola il concorso per la realizzazione della nuova biblioteca di Marostica, progetto insignito del premio di architettura Città di Oderzo 1999. Ha iniziato la sua collaborazione con Asastudio nel 1994 e, con alterne vicende, l’ha protratta fino ad oggi. Pino si occupa soprattutto di progetti nel campo dell’architettura residenziale e alberghiera, e nell’interior design. Per Asastudio ha seguito personalmente il Rocco Forte Verdura Resort di Sciacca, uno dei main projects dello studio. Nel 2006 ha fondato assieme a Giuseppe Pianezzola e altri colleghi lo studio di progettazione Corte dei Roda. Tra i suoi libri preferiti c’è “I simulacri” di Philip K. Dick e in alternativa all’architetto gli sarebbe piaciuto fare il contadino.

    • Marcello Fodale
      architect

      Marcello Fodale
      architect

      Marcello è architetto e lavora in Asastudio dal 2016. Si è laureato allo IUAV di Venezia con il prof. Bernardo Secchi, con cui ha iniziato a collaborare nel 1996. Nel 1997 ha fondato a Milano lo studio Metrogramma insieme ad altri soci, alternando progetto e ricerca. L’esperienza nello studio culmina con l'invito alla Columbia University di New York per esporre il proprio lavoro. Nel 2004 ha inaugurato a Vicenza un’attività autonoma, occupandosi di interior design, di design nautico e di progetti architettonici a piccola e grande scala. Nel 2004 ha vinto il terzo premio del concorso Europan 7 per l'area di Spalato. Dal 2003  ha collaborato con lo studio Altieri di Thiene come progettista indipendente. Marcello ha svolto in parallelo un’intensa attività didattica universitaria. Dal 2014 collabora ai master MADI e MDE dello IUAV negli ambiti della rappresentazione 3D e della programmazione di controller Arduino. Ha fondato inoltre un proprio marchio di elettronica autoprodotta, Handmade Electronics. Lo affascinano i cortili nascosti di Milano, quelli che mettono al riparo dalla città: uno su tutti, Corso Como 10. Il libro scelto dalla biblioteca è Learning from Las Vegas di Bob Venturi. 

    • Andrea Garzotto
      architect

      Andrea Garzotto
      architect

      Andrea è un architetto specializzato nella definizione delle immagini render dei progetti e dei modelli 3D, approdato in Asastudio nel 2007. La rappresentazione virtuale attraverso render e modello tridimensionale è oggi un aspetto chiave del progetto architettonico a tutti i livelli, e per questo Andrea è coinvolto in tutti i maggiori progetti dello studio. Oltre alla definizione delle immagini si occupa anche di interior design e di progettazione architettonica. Dopo un anno e mezzo trascorso a Porto, dove ha scoperto l’immagine in bianco e nero, nel 2006 si è laureato in architettura allo IUAV di Venezia. Nel Dicembre del 2012 ha inaugurato “Incipit”, uno spazio collettivo e laboratorio per le arti visive. Andrea è fotografo freelance, si considera un precursore dei selfie e un biker mancato. Il viaggiare è parte integrante della sua vita e della sua fotografia. Adora il Berghain di Berlino e i vini con le bollicine.

    • Lorenzo Gentili
      architect

      Lorenzo Gentili
      architect

      Lorenzo è in Asastudio dal 2015, in occasione della consegna in tempi stretti di un importante masterplan progettuale (la tratta vicentina della linea per l’Alta Velocità), dimostrando fin da subito di sapersela cavare sotto pressione. Ha studiato in Svizzera all'AAM dal 2006 al 2012 e, dopo aver passato un anno in stage in uno studio di Melbourne, ha ottenuto il master in architettura con una tesi progettuale che aveva per relatori gli architetti Manuel e Francisco Aires Mateus. Dal suo arrivo in studio, Lorenzo si è misurato con progetti a diversa scala e in ogni fase progettuale, dal disegno preliminare a quello esecutivo. Affascinato dalla cultura urbana (e dalle sue subcultures), ama i graffiti e il modo con cui essi si rapportano con l'architettura e lo spazio circostante. Ha spiccate capacità di teambuilding, è un grande appassionato di sport di tutti i tipi e di viaggi. Ama collezionare riviste, e non crede nell’utilità dei proverbi.

    • Francesco Marangoni
      3d models & digital printer supervisor

      Francesco Marangoni
      3d models & digital printer supervisor

      Francesco Marangoni (1982) si è laureato in Economia Politica all’Università degli Studi di Verona nel 2007. Dopo aver fatto per molti anni il proiezionista e la maschera allo storico cinema Odeon di Vicenza, nel 2006 è approdato fortuitamente in Asastudio. Qui ha contribuito a collocare e catalogare gli oltre 15.000 volumi che compongono la biblioteca dello studio. Successivamente si è dedicato alla realizzazione dei plastici architettonici avvalendosi di un pantografo CAD/CAM e di una stampante 3D Zcorp 650. Benché abbia fondato e partecipi alla vita redazionale di una piccola web radio, in sala plastici si ostina ad ascoltare radio3 con un apparecchio analogico. Nel tempo libero cerca, con risultati alterni, di coltivare la passione per la lettura, la musica e i viaggi. Dalla library dello studio Francesco prenderebbe il Codex Seraphinianus, mentre il suo materiale preferito è la birra.

    • Simone Matteazzi
      architect

      Simone Matteazzi
      architect

      Dal 2008, anno nel suo arrivo in Asastudio, Simone segue i progetti in tutta la loro genesi, dagli studi di fattibilità alla fase esecutiva. È specializzato nei rapporti con gli enti pubblici e con le amministrazioni, con particolare attenzione agli aspetti urbanistici e territoriali. Dal 2011 è incaricato di seguire il complesso progetto berlinese di Lindower 22, di cui ha curato sia la fase di retrofitting che le nuove costruzioni. Prima di raggiungere Asastudio, ha lavorato per Archistudio a Vicenza (dal 2001 al 2008) e come socio dell’Istituto Nazionale di Urbanistica (2003-2008). È stato inoltre docente di Cad nell’Istituto Superiore di Architettura di Interni Pier Giacomo Castiglioni, per il quale ha svolto attività didattica dal 2002 al 2012. Attualmente ricopre il ruolo di Vicepresidente dell’Ordine degli Architetti Paesaggisti Pianificatori della Provincia di Vicenza e in questa veste è stato componente di Commissioni di gara di concorsi di architettura a livello nazionale. Nato e cresciuto a Vicenza, Simone vive qui con la moglie Giulia, agronoma, e le figlie Maria e Anna. La sua parola preferità è frontiera, e preferisce il mare alla montagna.

    • Riccardo Nicoletti
      architect

      Riccardo Nicoletti
      architect

      Riccardo si è laureato in architettura alla IUAV di Venezia nel 2002 e collabora con asastudio dal 2008. Si occupa dello sviluppo dei progetti concernenti edifici produttivi e direzionali, in particolare nella loro fase definitiva/esecutiva. È in qualche modo il “garante” della continuità tra le idee progettuali sviluppate nel concept e la loro realizzazione finale. Dal 2002 al 2008 ha lavorato presso l'impresa di costruzioni Morbiato, con compiti di progettazione architettonica, esecutiva e assistenza alla direzione lavori a stretto contatto con le dinamiche di cantiere. Riccardo è un uomo pratico, appassionato delle tecniche costruttive che sperimenta spesso e direttamente negli approcci più innovativi. Pallavolista amatoriale ma fiero, se non fosse diventato architetto avrebbe fatto il vigile del fuoco.

    • Giuseppe Pianezzola
      architect

      Giuseppe Pianezzola
      architect

      Giuseppe si è laureato allo IUAV nel 1993 e ha iniziato subito a collaborare con Asastudio a Vicenza. Nel 2006, assieme ad alcuni colleghi, ha fondato lo studio di progettazione Corte dei Roda, continuando però la sua attività di progettista con Asastudio. Si occupa prevalentemente di interior design e di ristrutturazione creativa di edifici storici, soprattutto a destinazione residenziale. Ha partecipato al restauro di Palazzo Bonaguro a Vicenza, al concept e alla progettazione esecutiva del Rocco Forte Verdura Resort  di Sciacca e a molti altri progetti, seguendo l’intero iter delle commesse, dalla progettazione iniziale alla realizzazione e direzione dei lavori in cantiere. Attualmente vive con la compagna e i suoi due bambini a San Donà di Piave, nella provincia di Venezia, ma quando è in città ama passeggiare nell’amata piazzetta Palladio. Il suo proverbio preferito è “Non è mai troppo tardi”!

    • Charlotte Pigozzi
      architect

      Charlotte Pigozzi
      architect

    • Giovanni Rizzo
      architect

      Giovanni Rizzo
      architect

    • Giovanni Rossi
      architect

      Giovanni Rossi
      architect

    • Giuseppe Santonocito
      content researcher

      Giuseppe Santonocito
      content researcher

      Giuseppe ha studiato filosofia a Venezia e Parigi, completando il dottorato di ricerca nel 2006. Dal 2007 è responsabile della comunicazione di Asastudio, si occupa delle nuove acquisizioni per la Library e partecipa alla definizione dei key-concept e della filosofia dei progetti. Dal 2007 al 2010 ha collaborato stabilmente con la rivista Domus con testi, ricerche e recensioni, curando la sezione books di alcuni numeri. Prima di approdare in ASA, è stato assistente bibliotecario al Museo d’arte Moderna di Ca’ Pesaro a Venezia (dal 2001 al 2005). Come copywriter freelance ha scritto concept e testi per progetti diversi, collaborando col digital storyteller Felice Limosani per “Il sole sui tetti” 2011 e 2012, con la Fondazione Gaetano Marzotto per il Progetto Marzotto 2013, con Intertrade Group e Agenzia del Contemporaneo per Pitti Fragranze 2014. È stato tutor del summer workshop dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 2009 e nel 2010. Dalle sue cuffie AKG risuonano spesso e a volumi indecenti i Radiohead (e mai i Coldplay), apprezza gli spazi ampi e poco metropolitani di Berlino e preferisce il vino rosso al bianco.

    • Onofrio Storniolo
      models officer

      Onofrio Storniolo
      models officer

      Onofrio collabora con Asastudio dal 2005, ed è specializzato in modelli tridimensionali in legno. Lavora a stretto contatto con gli architetti soprattutto nella fase di concept dei progetti, e i suoi modelli sono decisivi per la verifica delle soluzioni. Onofrio è un grande amante del mare e marinaio da sempre. Torna tutte le volte che può nella sua Palermo, a ritrovare gli elementi primari (l’acqua, il sole, il vento) e prendersi cura della sua barca.

    • Francesco Tosetto
      architect

      Francesco Tosetto
      architect

      Francesco è nato a Vicenza nel 1986, e si è laureato in Culture del Progetto all’Università IUAV di Venezia nel 2016. Nel 2008 ha iniziato una collaborazione, che dura tutt’ora, con Carlos Campos, docente di Disegno e Rappresentazione all’Università di Buenos Aires, partecipando all’allestimento del padiglione argentino all’ 11° Biennale di Architettura. Nel 2009 ha collaborato alla stesura di The Madrid Project , un piano di analisi urbana dello studio d’architettura Perez Arroyo di Madrid. Nel 2011 ha partecipato con EMBT all’allestimento del Padiglione italiano della 52° Biennale d’Arte. Oggi Francesco è collaboratore alla didattica per il corso di Composizione architettonica e urbana della prof.ssa Sara Marini, all’Università IUAV di Venezia. Approdato in Asastudio nel 2016 , ha partecipato ai progetti per l’Hybrid Tower di Mestre e il Lido Resort di Venezia. Si interessa di arte contemporanea e filosofia, pratica snowboard e gioca a basket. Gli sarebbe piaciuto vivere nella Roma Imperiale e dalla library dello studio seleziona il volume S,M,L,XL di OMA.

    • Anna Tozzi
      senior interior designer

      Anna Tozzi
      senior interior designer

      Anna è arrivata in studio nel 1982 dopo il diploma di liceo artistico. Ha contribuito alla crescita e allo sviluppo di Asastudio, definendone lo stile e la sensibilità che lo contraddistinguono. Interior designer con spiccate doti per il disegno e i cromatismi, Anna si è da sempre interessata agli interni, alla distribuzione degli oggetti nello spazio e alla corretta ed elegante proporzione tra toni e volumi, seguendo i progetti dal concept alla progettazione, al coordinamento dei fornitori e al rapporto con i clienti. Oggi è una delle colonne di Asastudio e il punto di riferimento per le scelte più importanti di interior design. La sua palette cromatica si è attestata nel tempo su nuance morbide e il suo colore più utilizzato è senza dubbio il beige, in ogni sua sfumatura. Anna ama la natura, gli animali, i cardigan ampi e caldi e le monografie di Liagre, queste ultime per piacere e necessità.

    • alexandre wastiau
      intern

      alexandre wastiau
      intern

    • Blendi Vishkurti
      intern

      Blendi Vishkurti
      intern

    • Filippo Zampese
      architect visualizer

      Filippo Zampese
      architect visualizer

      Filippo è nato nel 1984, è diventato architetto con una laurea in Achitettura della Costruzione allo IUAV nel 2010 e si è specializzato in computational design al Master di Architettura Digitale di Venezia nel 2010. In asastudio dal 2015, si occupa di progettazione e modellazione 3D, di prototiping, di rendering e di post produzione di immagini e video. Prima di arrivare a Vicenza, ha lavorato a Maastricht presso SatijnPlus Architecten, a Milano per Cino Zucchi Architetti e a Roma per Fuksas Architecture. Oltre a progettare, Filippo fa il musicista e compositore negli A New Silent Coporation, con i quali ha all'attivo due album di musica post-rock strumentale (Everything Is Exactly As It Seems, 2009; Odyssea, 2016). Suona la chitarra elettrica (per la quale possiede una collezione di pedali che non sa usare) e il piano. Ama i cani, detesta le persone che parlano in treno, e questo forse spiega perché avrebbe voluto diventare astronauta.